Cosa fare al prossimo referendum? C’è che vorrebbe cambiare la costituzione dei padri fondatori, per poter così ottenere vantaggi significativi per la casta, che per la prima volta si vede messa alle corde dal popolo che ha ormai compreso l’importanza di partecipare alle decisioni politiche.

Sembra ormai essere finito il tempo delle deleghe in bianco e del non voto, la cittadinanza ha capito che non andando a votare regala il potere di decidere a quelli che sono indelebilmente presenti come organi istituzionali, il voto quindi sta diventando l’arma fondamentale per il cambiamento.

Esercitare l’unico diritto democratico che abbiamo è partecipare alla vita di quel contenitore che ci contiene tutti: lo stato, che poi emana leggi che ci toccano il portafogli e ci modificano la vita, nostra e dei nostri figli.

Partecipando al voto si può modificare il nostro futuro , togliendo il diritto di comandarci a persone che hanno dimostrato la loro incapacità negli ultimi decenni.

Il movimento 5 stelle sta facendo tornare le persone a votare, le sta coinvolgendo prima del voto e dopo il voto. Questo è uno dei più grandi risultati di quello che è il partito del popolo, quello onesto che ha deciso di diventare la forza numero uno dello stato italiano, per poter sistemare una volta per tutte le ingiustizie, che hanno spostato nel corso del tempo, il ruolo del cittadino.

Riportiamo la democrazia andiamo a votare NO al referendum e riprendiamoci la nazione, che non votando abbiamo consegnato nelle mani avide della malavita organizzata.

Commenti

commenta