Incredibile e impressionante, ma vero: non ha ringhiere, né altre misure di sicurezza per evitare che le auto cadano nelle acque ghiacciate.

E’ quindi una piccola impresa percorrerlo senza farsi sopraffare dall’ansia di finire sotto, specie quando bisogna fare i conti pure con il forte vento.

Il Kuandinsky, nella regione russa di Transbaikal, è probabilmente il ponte per veicoli più pericoloso al mondo.

Attraversa il fiume Vitim, per una lunghezza totale di 570 metri. Doveva essere un ponte ferroviario, ma non è mai stato aperto al passaggio dei treni, e così gli abitanti della zona hanno iniziato a usarlo per attraversare il fiume in auto.

Certo che ci vuole coraggio e un pizzico d’incoscienza a farlo!

Dato che il ponte non è ufficialmente aperto al traffico dei veicoli, nei suoi trenta anni di vita non ha mai ricevuto interventi di manutenzione e le assi di legno mostrano sempre più crepe, specie al passaggio dei camion. Insomma, una situazione tutt’altro che rassicurante, che non ne scoraggia, però, l’utilizzo. Addirittura la pericolosità del ponte ne ha fatto una vera e propria attrazione turistica, con molti curiosi che giungono anche da lontano per mettere alla prova la propria audacia, sfidando il Kuandinsky.

Commenti

commenta