Il comitato nazionale Tanker Enemy, (in prima linea dal 2006), ha realizzato il primo documentario professionale dedicato alla geoingegneria clandestina, alias “scie chimiche”.
Il seguente documentario, che non porrà solo domande, ma snocciolerà, una ad una, prove inconfutabili sulla “guerra climatica” (mettendo di fronte agli occhi di coloro che in questi anni, hanno negato, ridicolizzato, sminuito il problema, con banali risposte e stratagemmi ad hoc.
Scie chimiche: la guerra segreta” è una summa volta ad analizzare le caratteristiche salienti della questione attraverso un approccio scientifico e rigoroso.
Ci si prefigge così l’obiettivo di colmare una lacuna nella divulgazione del nostro paese: infatti, mentre negli Stati Uniti sono stati prodotti alcuni dossiers circa la geoingegneria illegale, anche se imperniati quasi esclusivamente sulle manipolazioni meteorologiche, che sono un aspetto collaterale del fenomeno, in Italia mancava ancora un documentario a riguardo.
Importantissima è la diffusione capillare del reportage con il fine di trasmettere il più possibile informazioni esaurienti ed inattaccabili ad un pubblico scettico o inconsapevole.

Commenti

commenta