“Ho comprato 5 euro di fumo al parco”. Durante il processo il ragazzo descrive con parole sue i fatti: ecco perché ha dovuto testimoniare.

Andrea Alongi è un ragazzo che a prima vista potrebbe sembrare uno come tanti, ma la sua personalità, i suoi atteggiamenti e la sua parlata tipicamente emiliana, lo hanno reso famoso sui social. Il suo intervento come testimone, durante il Processo Bonsu, andato in onda su un noto programma televisivo di Rai 3 “Un giorno in Pretura“, ha reso virale il video, scatenando la fantasia di molti creatori di Memes su Facebook. Si nota chiaramente nelle immagini che Andrea preferirebbe essere ovunque tranne che lì. Tanto che le sue risposte scocciate fanno alterare sia la difesa che il pubblico ministero, al punto da obbligare il giudice ad intervenire per spiegargli come ci si deve comportare in aula, specificando di dover portare rispetto a tutte le figure presenti in aula.

Il motivo del processo

Andrea Alongi è stato chiamato come testimone durante un processo in tribunale, perchè nel 2008 aveva assistito all’arresto di Emmanuel Bonsu. Lo studente ghanese che in un blitz antidroga della polizia municipale di Parma fu arrestato, in quanto ritenuto il palo di uno spacciatore. L’africano sarebbe stato pestato dagli agenti e trattenuto illegalmente nel comando. Per questo motivo, otto tra ufficiali ed agenti semplici, sono finiti davanti al giudice, con l’accusa di percosse ed ingiurie.

La testimonianza di Alongi

Il giudice e gli addetti ai lavori hanno potuto intuire fin dall’inizio che, quella di Alongi, non sarebbe stata la solita testimonianza. Il giovane, infatti, già da subito dimostra la sua poca dimestichezza con il bon ton. Durante il processo ammette di aver comprato del “fumo” quel giorno al parco, e che mentre stava fumando una “canna”, sono arrivati due uomini in borghese, i quali si sarebbero identificati dicendo: “Polizia, tira fuori la roba“. Con frasi colorite e goffe imitazioni, ha cercato di spiegare agli inquirenti come si sono svolti i fatti di quel giorno, non rinunciando però a dare il suo parere sull’operato degli agenti, e su come si stesse dilungando troppo il suo intervento. 11 minuti di video imperdibili.

Commenti

commenta